Risotto salsiccia e asparagi!


12993458_1689633431297091_6637555296460285201_n

Gli asparagi sono ortaggi primaverili teneri e succulenti, estremamente ricchi di proprietà benefiche.

Gli asparagi, così come l’avocado, i cavoli ed i cavolini di Bruxelles, risultano essere particolarmente ricchi di una sostanza denominata glutatione, utile a favorire la depurazione dell’organismo, migliorando la sua capacità di liberarsi di sostanze dannose e componenti cancerogeni, oltre che dei radicali liberi.

ingredienti:

  • scalogno
  • 1 mazzetto di asparagi
  • salsiccia
  • brodo vegetale
  • riso
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • parmigiano
  • burro

Procedimento:

Mettere a rosolare in una pentola lo scalogno affettato fine e la salsiccia sbriciolata con le mani, poco dopo aggiungere un mazzetto di asparagi lavati e tagliati a rondelle, lasciando integre le punte che verranno aggiunte verso la fine della cottura in modo che non si sfaldino.

Quando gli asparagi si sono ammorbiditi aggiungere la quantità di risotto desiderata, far tostare, versare il vino bianco e lasciare asciugare a fuoco vivace.

Abbassare il fuoco e versare, continuando a mescolare, del brodo caldo mano a mano che viene assorbito.

A pochi minuti dal termine della cottura, spegnere il risotto e mantecare con una noce di burro e del parmigiano.

Potete servire il vostro risotto dentro a dei cestini di grana che oltre a dare un tocco originale alla vostra portata contribuiranno a rendere il risotto ancora più gustoso!

Annunci

Ravioli ripieni ricotta e salmone!


12798825_1671954933064941_7553545467163203362_n

Di ricotta o di carne, asciutti o in brodo, i ravioli sono, tra le infinite varietà di pasta ripiena che offre la cucina italiana; l’abilità nel fare dei buoni ravioli sta nel modo di fare la pasta e nel giusto equilibrio tra l’involucro e il ripieno.

In questa versione vi propongo un raviolo ripieno di ricotta e salmone, accompagnato da un sughetto leggero di pesce.

Ingredienti:

  • 500g di farina 00
  • 4 uova
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Procedimento:

Versate su un piano di lavoro la farina e conferitele la tipica forma a fontana, quindi rompete e versate nel centro le uova. Con una mano iniziate a incorporare alle uova la farina, facendo attenzione che le uova non fuoriescano dal mucchio di farina.

Continuate fino a che non avrete ottenuto un impasto solido a cui darete una forma tonda.

Nel caso in cui non possediate una macchina adatta a stendere e tirare la pasta, dovrete ricorrere al classico mattarello, come ho fatto io in questo caso.

Procedete innanzitutto a tagliare la palla di pasta in piccoli pezzi, che lavorerete singolarmente.

Stendete una striscia di pasta sul piano di lavoro, quindi incidete la sfoglia con il retro dello stampino.

imgarticolo_gallery

Spolverate lo stampino con un po’ di farina e poggiate la forma ottenuta, distribuite con un cucchiaio un po’ di ripieno al centro di ogni raviolo. Con un dito bagnato d’acqua, inumidite la pasta intorno a ciascun mucchietto di ripieno, questo passaggio è fondamentale per far chiudere bene il fagotto.

Chiudete lo stampino esercitando un po’ di pressione in modo che la pasta si chiuda per bene.

Ingredienti ripieno:

  • ricotta
  • salmone affumicato
  • sale e pepe
  • pizzico di noce moscata

Procedimento:

Unite la ricotta con il salmone tagliato a pezzettini, insaporite con un pizzico di sale, pepe e noce moscata.

 

Cottura:

La pasta fresca deve cuocere in abbondante acqua salata. Aggiungete all’acqua un cucchiaio di olio che impedirà alla pasta di attaccarsi. La past ripiena va versata qualche attimo prima dell’ebollizione, così si riesce ad evitare che si apra e perda il ripieno.

I tempi di cottura sono determinati dai tipi di pasta e dallo spessore della sfoglia.

 

Condite la Pasta che un sughetto a piacere, la mia versione è stata con un sugo di pesce e pomodoro fresco!

10392501_1671954899731611_6280214310101525165_n

 

Risotto con crema di carciofi e pancetta croccante!


image

Il risotto alla crema di carciofi e pancetta croccante è un primo piatto raffinato e saporito.

Ingredienti :

– riso x 2 persone
– 2 carciofi
– scalogno
– brodo
– pancetta a fette
– burro
– parmigiano

Procedimento :
Per preparare il risotto alla crema di carciofi e pancetta croccante, iniziate dai carciofi. Prima di iniziare a pulirlli, versate in una ciotola capiente dell’acqua fresca, spremete il succo di mezzo limone e dopo averlo spremuto immergetelo: l’acqua e limone servirà per conservare i carciofi tagliati prima di impiegarli nella ricetta, perchè non anneriscano. Quindi iniziate a staccare con le mani le foglioline dei gambi, poi con un coltello eliminate le punte, tagliandone circa 2-3 cm: questa parte oltre ad avere le spine è quella più dura e andrà eliminata anche nei carciofi senza spine. Procedete sfogliando il carciofo, eliminando le foglie più esterne, quelle più dure; andate avanti fino a quando non vedrete spuntare un colore chiaro alla base delle foglie interne, quelle più tenere. Con un coltellino o un pelaverdure togliete la parte esterna del gambo, quella fibrosa.
Quindi, tagliate il carciofo a metà. Rimuovete anche la peluria interna, la barbetta. Ora potete tagliare il carciofo a fettine sottili.
Quindi trasferite le fettine di carciofo nella ciotola con l’acqua e limone precedentemente preparata. In una padella capiente fate soffriggere lo scalogno e aggiungete un mestolo di brodo.
Intanto con una schiumarola prelevate 5-6 fettine di carciofo dalla ciotola in cui li avevate messe a bagno e mettetele da parte perchè serviranno per la guarnizione. Quindi scolate le fettine di carciofo della ciotola con un colino e poi aggiungetele in padella.
Salate e fate cuocere per 20 minuti a fuoco basso aggiungendo un paio di mestoli di brodo vegetale per favorire la cottura. Quando i carciofi saranno cotti, trasferiteli in una ciotola. Quindi prendete il minipimer e frullate le fettine di carciofo fino ad ottenere una crema corposa e omogenea. Tenete il composto ottenuto da parte.
Rosolate lo scalogno e il risotto in una padella e sfumate con del vino.
Allungate il risotto con un mestolo di brodo vegetale e mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare gli ingredienti. Fate cuocere il riso per 20 minuti, aggiungendo a mano a mano del brodo vegetale per favorire la cottura. A metà cottura del riso, riprendete la crema ai carciofi che avevate preparato e aggiungetela nella padella con il risotto. Mescolate bene gli ingredienti e abbassate il fuoco al minimo. Lasciate da parte per un momento il risotto e dedicatevi a far saltare per pochi secondi in un padellino diverso le fettine di carciofo e in un altro padellino le fettine di pancetta.
Servite decorando il piatto con i carciofi saltati e la fettina di pancetta!

Risotto accompagnato da quaglia ripiena!


image

Una ricetta deliziosa molto gustosa e perfetta se si vuole proporre un piatto diverso dal solito!

Ingredienti :

– 4 quaglie già pulite dall’interiora
– 250g di salsiccia
– prezzemolo
– scalogno
– 4 fette di pancetta
– sale e pepe
– vino bianco
– brodo
– riso
– burro
– parmigiano

Procedimento :

Pulite le quaglie sotto l’acqua ed asciugarle. In una ciotola sgranate la salsiccia e aggiungete il prezzemolo tritato, sale e pepe. Farcite le quaglie con il ripieno e chiudetele con degli stuzzicadenti; avvolgetele con una fettina di pancetta.
Bagnatele con abbondante vino bianco e cuocetele in forno a 220 C per 35 minuti, a metà cottura aggiungete del brodo per far continuare la cottura.
Nel frattempo che le quaglie sono in forno preparate il risotto.
In una casseruola fate rosolare lo scalogno,  aggiungete le quantità desiderate di riso e sfumate con del vino bianco.  Continuate la cottura aggiungendo il brodo.
Quando le quaglie e il riso saranno pronti, unite il sughetto delle quaglie al risotto e fate mantecare con una noce di burro e parmigiano.
Servite il risotto accompagnato da una quaglia!

Potete servire anche solo le quaglie come secondo!

Buon appetito!

Gnocchi di ricotta!


image

Ingredienti :
– 500g ricotta
– 150g farina 00
– 120g parmigiano
– 1 uovo
– 1 tuorlo d’uovo
– sale, pepe e noce moscata quanto basta

Procedimento :

In una ciotola uniamo tutti gli ingredienti e amalgamiamo bene, se l’impasto ci sembra troppo umido aggiungiamo un po’ di farina.
Prendiamo una pallina d’ impasto e formiamo un salsicciotto sottile e dividiamolo in rettangolini tutti della stessa dimensione.  Procediamo in questo modo utilizzando tutto l’impasto e disponiamoli su una superficie infarinata.
Facciamo rotolare ogni gnocchetto sul dorso di una forchetta per dargli la classica forma!
 
Cottura:

Per cuocere gli gnocchi di ricotta facciamoli saltare direttamente in padella per dieci minuti con il sugo, versando un bicchierino di acqua per la cottura.

Buon appetito!

Fusilli con crema di peperoni e gamberi!


 

12391163_1645001509093617_5577863847754482732_n.jpg

Ecco un altra ricetta suggerita dallo Chef al corso di cucina, non ho avuto modo di poterla fare durante il corso ma l’ho sperimentata a casa e il risultato è stato eccellente! Nonostante i peperoni il gusto è delicato e i gamberi sono fantastici!

Ingredienti:

  • 2 Peperoni
  • gamberi (2 confezioni)
  • brodo vegetale
  • burro
  • vino bianco
  • scalogno

Procedimento:

Mettiamo i peperoni in forno fino a quando non si saranno cotti e arrostiti; puliamoli togliendo la pelle e i semini.

Nel frattempo prepariamo il brodo vegetale, mettendo nell’acqua fredda del sedano, delle carote e della cipolla precedentemente tagliata in due e fatta arrostire in una padella ( servirà per dare al brodo la giusta doratura).

In una padella soffriggiamo lo scalogno e uniamo i peperoni tagliati a pezzetti, facciamo cuocere aggiungendo un po’ di brodo vegetale fino a quando non si saranno disfatti.

Frulliamo il sughetto di peperoni e mettiamolo da parte.

Puliamo i gamberi mettendo da parte le teste, facciamo bollire per qualche minuto e mettiamo anche loro da parte.

Tagliamo una fetta spessa di burro e in una terrina lo lavoriamo con le mani insieme alle teste di gambero e a qualche gamberetto cotto; quando avrà preso un colore rosato, lo puliamo dagli scarti del gambero fino ad ottenere un burro rosa.

In una padella facciamo sciogliere il burro ottenuto e rosoliamo i gamberi, sfumando con del vino bianco, fino a quando non avranno fatto una bella crosticina e avranno un colore dorato.

Scoliamo la pasta, in questo caso ho utilizzato dei fusilli giganti; facciamo saltare in padella insieme alla crema di peperoni e uniamo anche parte dei gamberi, l’altra parte la useremo per decorare il piatto!

Buon appetito!

Ragù alla bolognese!


image

Questa è la ricetta per fare un ottimo ragù alla bolognese come vuole la tradizione!

Ingredienti :

– polpa di manzo macinata
– polpa di maiale macinata
– salsiccia fresca spellata e sbriciolata
– salsa di pomodoro
– sedano,  carote e cipolla
– vino bianco
– brodo

Procedimento :

Per prima cosa prepariamo un brodo vegetale. In una padella mettere la cipolla tagliata in due ad arrostire; quando sarà ben dorata metterla in una pentola con acqua fredda insieme al sedano e alle carote e far cuocere il brodo almeno per un oretta, aggiungete anche un mazzetto di aromi con rosmarino e alloro. Quando arriverà ad un colore dorato spegnete il fuoco.
Tritate dell’altra cipolla, le carote e il sedano per fare il soffritto, mettete a rosolare in una padella e aggiungete un mestolo d’acqua,  continuate aggiungendo un mestolo di brodo al soffritto fino a quando non sarà diventato una crema corposa. Aggiungete il macinato e la salsiccia, fate rosolare e sfumate con il vino bianco,aggiungete gli aromi. Quando il vino sarà evaporato completamente unite la salsa; continuate la cottura per due ore circa,  una volta spento condite con il sale.